Ammortizzatori in deroga: pagamenti fermi da aprile 2014

Cresce la preoccupazioni per i mancati pagamenti degli ammortizzatori sociali in deroga, cassa integrazione e mobilità.

Ancora una volta la Cgil lancia l’allarme su un problema che attende una risposta rapida e non più rinviabile.

Dati alla mano, a fine gennaio 2015, la fotografia ricavata dai dati Inps mostra una situazione che il segretario confederale Claudio Morganti definisce “insostenibile”.

Il segretario confederale della Cgil Pesaro Urbino Claudio Morganti (responsabile industria) spiega infatti che, nonostante per il 2014 il dato sul numero di ore utilizzate sia ancora incompleto, certo è che circa 5500 lavoratori, nella nostra provincia, hanno ricevuto l’ultima indennità ad aprile 2014 e da lì in poi i pagamenti sono bloccati”.
(altro…)

Disoccupazione in aumento nelle aree dell’entroterra

Indagine Ires Cgil sulle indennità di disoccupazione accolte negli anni 2014 e 2013
A Urbino nel 2014 aumento del 9%, allarmante segnale di deindustrializzazione

Altri dati che fotografano  la pesante crisi dell’occupazione nella nostra provincia.
L’Iris Cgil, questa volta, sulla base dei dati Inps ha voluto confrontare il numero delle di indennità di disoccupazione (Aspi) accolte negli anni 2013 e 2014.
(altro…)

La crisi continua, Provincia di Pesaro e Urbino,12 milioni di ore richieste in 11 mesi

Quasi 1,7 milioni di ore di cassa integrazione richieste e autorizzate nel mese di novembre in provincia di Pesaro e Urbino: 99 mila di CIG ordinaria, 349 mila di CIG straordinaria e 1,2 milioni di ore di cassa in deroga.
E’ quanto emerge dai dati resi noti dall’INPS ed elaborati dall’IRES CGIL Marche.
Rispetto a novembre 2013, le ore di CIG aumentano del 16,8%, soprattutto la CIG in deroga, mentre calano la CIG ordinaria e straordinaria.
(altro…)

Regione, Province e Anci tutti contro la Legge di Stabilità

Oggi ad Ancona presidio dei dipendenti delle province di Pesaro Urbino e Ancona

ANCONA – Si sono dati appuntamento davanti al palazzo della Regione i dipendenti della Provincia di Pesaro Urbino e di Ancona per protestare contro il riordino delle Province e i tanti punti interrogativi che incombono sulle mansioni dell’ente e sul futuro dei suoi dipendenti.
(altro…)

La carovana del credito

Nessun segnale di crescita, solo deflazione e stretta creditizia. Questo lo scenario in cui si colloca la progressiva desertificazione industriale delle Marche, in particolare nella provincia di Pesaro, dove il legno perde pezzi ma soffre moltissimo anche la meccanica.
Ed è proprio il problema del credit crunch che ha spinto sindacati e lavoratori di tre aziende metalmeccaniche dell’entroterra fanese a organizzare, nei giorni scorsi, un presidio e un corteo a Pesaro, davanti a due luoghi simbolo: la prefettura e la sede locale della Banca d’Italia.
(altro…)