Urbino – Mercoledì 12 giugno a Urbino, nella sala del Rettorato (palazzo Passionei-Paciotti in via Lorenzo Valerio), alle 10, si conosceranno i vincitori del bando valido per l’anno 2018-2019, promosso da Cgil Pesaro Urbino, da Fisac Cgil (categoria dei lavoratori del credito) provinciale e nazionale e dall’Università Carlo Bo di Urbino.  Ai due studenti andrà un premio in denaro.

Sono due gli studenti vincitori con i loro elaborati svolti sul tema: “L’uso del denaro contante nelle società contemporanee. La diffusione della moneta tradizionale (contante) e delle criptovalute nella società italiana contemporanea. Valutazione delle ricadute: etiche, sociali, legali, economico-finanziarie e applicative”.

Mercoledì, alle ore 10, dopo i saluti del Rettore Vilberto Stocchi, avverrà la premiazione.

Di seguito la spiegazione approfondita del significato dell’iniziativa a cura di Maurizio Viscione, responsabile del dipartimento Legalità  Fisac Cgil e la presentazione del concorso da parte del professore Giorgio Calcagnini, prorettore vicario dell’Università.

Alle 10.45 si aprirà la tavola rotonda alla quale parteciperanno: Maurizio Testa, coordinatore del dipartimento nazionale Legalità della Fisac Cgil nazionale che parlerà dell’impegno del sindacato per la legalità, Sabrina Ferretti della Divisione analisi e ricerca economica territoriale della Banca d’Italia (sede di Ancona).

Interverrà poi il tenente colonnello della Guardia di Finanza territoriale Andrea Rizzo che parlerà del controllo della Guardia di Finanza sui sistemi di illegalità nel territorio provinciale.

Alla tavola rotonda interverrà anche Giordana Giombini del Dipartimento di economia, società e politica dell’Università Carlo Bo,

Alle 11. 45 per le conclusioni, la parola a Roberto Rossini, segretario generale Cgil Pesaro e Urbino.

Facebooktwittergoogle_plus