Giovanna Marini al Teatro Rossini di Pesaro sabato 3 novembre ore 21.00.
La cantautrice sarà accompagnata dalla Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio.

Il Progetto Memoria, curato con passione dallo Spi Cgil si arricchisce di un nuovo evento tracciato nel solco della tradizione del canto popolare. E con una delle più grandi cantautrici che ha speso la propria vita nella ricerca dei canti di lotta, a favore dei più deboli. Giovanna Marini si esibirà il 3 novembre al Teatro Rossini di Pesaro.

L’evento è organizzato dallo Spi Cgil e dalla Cgil Pesaro Urbino. L’appuntamento fa parte del programma del Festival internazionale di musiche dal mondo “La via del canto“.
“Ciò che contraddistingue il canto popolare è il suo modo di concepire il mondo e la vita, in contrasto con la società ufficiale”. Queste parole di Antonio Gramsci spiegano la scelta di invitare tutti a teatro ad ascoltare Giovanna Marini (con 80 elementi del coro e dell’orchestra del Testaccio, diretta dal maestro Silverio Cortesi).

I biglietti (CLICCA QUI) costano 5 euro e sono reperibili nel circuito Amat.

Dopo l’anniversario della strage di Marcinelle nel 2016 e con Bread and Roses nel 2017, la storia delle conquiste del lavoro, delle donne, della loro emancipazione, Cgil e Spi hanno scelto di nuovo il canto come espressione artistica di coesione e socializzazione.
“Cantando e lavorando insieme, si ricostruiscono i solidi legami delle nostre comunità – spiegano Cgil e Spi Cgil – rifiutiamo di sentirci forti inventando un nemico da odiare; sentiamo la estrema urgenza di sollecitare nuove solidarietà”.


Facebooktwittergoogle_plus