Comune di Fano: pubblicato l’avviso per l’erogazione dei contributi economici previsti dal Fondo anticrisi 2016.


Anche quest’anno, grazie agli accordi sindacali di CGIL CISL UIL con il Comune di Fano per sostenere i lavoratori colpiti dalla crisi, dal 26 ottobre al 21 novembre 2016 è possibile presentare le domande per accedere ai contributi per le lavoratrici e i lavoratori colpiti dalla crisi economica.

BENEFICIARI
Beneficiari degli interventi sono nuclei familiari residenti, in modo continuativo, nel Comune di Fano, da almeno un anno alla data di presentazione della domanda, con un valore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) non superiore ad € 9.000,00, (calcolato ai sensi del DPCM 159/2013, attestato da ISEE ordinario o qualora ne ricorrano i presupposti, da ISEE corrente), che per effetto della crisi economica, si trovino in una delle condizioni sotto indicate, intervenute successivamente al 31/12/2013:
• Essere disoccupati, a causa di licenziamento dovuto a crisi aziendale o dimissioni per giusta causa (vedi circolare INPS n. 97/2003 e n. 163/2003) a far data dal 1 gennaio 2014;
• Essere disoccupati, a causa della scadenza di uno o più contratti di lavoro a tempo determinato, di collaborazione, a progetto, di somministrazione della durata minima complessiva di almeno 120 (centoventi) giornate lavorative, anche non continuative, a far data dal 1° gennaio 2014.
• Lavoratore collocato in cassa integrazione guadagni o sospeso ovvero interessato da una riduzione dell’orario pari almeno al 50% del limite contrattuale individuale per un periodo non inferiore a 4 mesi.
•Altre categorie di lavoratori anche autonomi che siano stati costretti a chiudere l’attività e relativa partita iva a causa della crisi, e che non ne abbiamo aperta un’altra, o non abbiano trovato un lavoro dipendente.

INTERVENTI
I beneficiari, come sopra individuati, potranno richiedere i seguenti interventi, per i quali è previsto un limite massimo di importo erogbile come di seguito determinato:

a) area sostegno all’abitazione:
• contributo per il pagamento del canone di locazione per un periodo massimo di mesi 3, commisurato all’importo dell’affitto e comunque per una somma non superiore a € 500,00;

b) area sostegno alla gestione quotidiana:
• buoni spesa per un valore massimo di € 200,00 a nucleo familiare, riparametrato al numero dei componenti del nucleo, per un importo pro-capite massimo di € 50,00;
• contributo per il pagamento delle utenze domestiche, luce e gas, relativo a bollette non pagate già scadute o prossime alla scadenza con riferimento alla data di presentazione della domanda,  fino ad un massimo di € 200,00.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Per esigenze di semplificazione ed economicità del procedimento amministrativo, le richieste di accesso al Fondo, andranno personalmente compilate, esclusivamente presso l’ Ufficio delle Politiche  Sociali  sito a Fano in via S. Eusebio 32 – dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 –  e saranno redatte con l’assistenza del personale addetto  e debitamente sottoscritte, mediante inserimento diretto nel sistema informativo comunale,  a far data dalla pubblicazione del presente avviso  e comunque entro e non oltre lunedì 21 novembre 2016.

Le condizioni di cui sopra devono essere possedute al momento della presentazione della domanda.

Vi invitiamo a leggere attentamente il testo della Delibera di Giunta Comunale QUI.

Per maggiori informazioni rivolgersi presso la sede della CGIL di Fano (clicca QUI per i contatti).

Facebooktwittergoogle_plus