URBINO – La Funzione Pubblica Cgil Pesaro Urbino esprime la propria preoccupazione per la situazione creatasi a seguito della scadenza dell’appalto, concesso da Urbino Servizi spa alla Coop Opera, per il servizio di gestione dei parcheggi e del trasporto pubblico locale.

“Su questa vicenda la nostra organizzazione – scrive la Fp in una nota – si è prontamente attivata ben prima che il caso scoppiasse anche sulla stampa.
A rischio, infatti, c’è il futuro occupazionale di 8 lavoratori della Cooperativa Sociale Opera che si trovano oggi in Cassa integrazione in deroga (situazione che visti i ritardi di pagamento di questo ammortizzatore sociale, lascerà senza retribuzione i lavoratori per un tempo ancora indefinito), in attesa che l’Amministrazione comunale, come sostenuto nell’incontro tenuto con Fp Cgil ( il 27 gennaio scorso), si attivi al fine di risolvere quanto prima la situazione che si è creata a seguito dell’evento sopra descritto.

Riteniamo che sia dovere dell’Amministrazione comunale e responsabilità sociale, prendersi carico di lavoratori che per 15/20 anni, sono stati impiegati in una società al 100 per cento pubblica e partecipata unicamente dall’Amministrazione comunale trovando una degna ricollocazione lavorativa”.

Fp Cgil Pesaro Urbino

Facebooktwitter