La notizia apparsa sulla stampa relativamente agli insulti omofobi rivolti a 4 ragazzi in un ristorante di Senigallia, costretti ad andarsene per evitare una zuffa, riporta al centro della cronaca la nostra regione per episodi di intolleranza e discriminazione inqualificabili.

Questo necessita una presa di posizione netta da parte della società civile, delle associazioni e delle istituzioni, per far si che si intervenga, culturalmente,socialmente e istituzionalmente facendo fronte comune, promuovendo e dando piena tutela ad una cultura del rispetto della persona umana indipendentemente dal suo orientamento sessuale, identità di genere, genere, origine etnica o religione.

La Cgil Nuovi Diritti Marche esprime profonda solidarietà ai 4 ragazzi augurandosi che si sentano meno soli e soprattutto auspicando una legge contro l’omofobia e transfobia che dia piena tutela ad episodi come questi.

Ancona, 19 marzo 2019

La Responsabile

Cgil Nuovi Diritti Marche

CINZIA MASSETTI

Facebooktwittergoogle_plus