Cosa facciamoContattiDocumenti utili

Logo NIDILNIdiL CGIL (Nuove Identità di Lavoro) è la struttura sindacale della CGIL che rappresenta dal 1998 i lavoratori in somministrazione (ex interinali) ed i lavoratori atipici.
NIdiL è firmataria del CCNL dei lavoratori in somministrazione (ex interinali), contratto che dà diritti e tutele ai lavoratori dipendenti delle agenzie per il lavoro e che prestano la loro attività presso aziende utilizzatrici.
NIdiL combatte, per gli atipici, l'utilizzo improprio dei contratti di lavoro parasubordinato (co.co.pro., collaborazioni occasionali, mini co.co.co., partite iva individuali, associazioni in partecipazione, cessione di diritti d'autore, ecc.). Tali contratti sono spesso utilizzati dai datori di lavoro al posto del lavoro dipendente tradizionale, perché costano meno e rendono i lavoratori maggiormente ricattabili anche a causa delle frequenti scadenze dei contratti stessi.
NIdiL contratta inoltre diritti e tutele adeguate quando i contratti sono usati in modo proprio e/o rispondono a chiare scelte del lavoratore.



Giuliano Di Fiore
Telefono:
 0721 4201
Invia e-mail

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio



Hai lavorato con Manpower in Expo? Fai controllare la tua busta paga! (scarica il documento)

Orari

PESARO - via Gagarin
Telefono:
0721 4201
Mercoledì 09.00 - 12.30 (solo su appuntamento)
Giovedì
14.30 - 18.30 (solo su appuntamento)


FANO- via Buozzi
Telefono:
0721 830388
Venerdì 9.00 - 12:00


URBINO - via Battista Sforza
Telefono:
0722 350565
Lunedì mattina 09.30 - 13.00 (solo su appuntamento)


FERMIGNANO - Via Giuseppe Mazzini, 1
0722 331967
Lunedì  pomeriggio 15.00 - 18.00 (solo su appuntamento)


Le guide di NIDIL

Guida al lavoro in somministrazione (scarica l'e-book)
Banner Guida NIDIL

Enti Bilaterali

Lavori o hai lavorato con le agenzie di somministrazione? Potresti aver diritto al sostegno al reddito di 750 € e/o alle altre misure messe a disposizione dagli enti bilaterali della somministrazione.

Forma.Temp.

Cos’è

Formatemp è un apposito fondo nato per i lavoratori temporanei, oggi dedicato ai lavoratori in regime di somministrazione, che finanzia percorsi formativi.

Formatemp è l’ente bilaterale dei lavoratori in regime di somministrazione a tempo determinato e indeterminato. Obiettivi del fondo sono favorire la crescita professionale individuale dei lavoratori in somministrazione e formare le figure professionali carenti nel mercato del lavoro, ma necessarie alle imprese.

Quali sono le prestazioni di Formatemp

Questo fondo è finanziato attraverso un contributo obbligatorio delle agenzie pari al 4% della retribuzione lorda dei lavoratori in somministrazione così come previsto dall’’art. 12 del dlgs 276/03.

Tali risorse sono utilizzate:

  • per interventi di formazione e riqualificazione professionali, nonché a misure di carattere previdenziale e di sostegno al reddito a favore dei lavoratori assunti con contratto a tempo determinato, dei lavoratori che abbiano svolto in precedenza missioni di lavoro in somministrazione con contratto a tempo determinato e limitatamente agli interventi formativi, dei potenziali candidati ad una missione;
  • per iniziative comuni finalizzate a garantire l’integrazione del reddito dei lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato in caso di fine lavori;
  • per iniziative comuni finalizzate a verificare l’utilizzo della somministrazione di lavoro e la sua efficacia anche in termini di promozione della emersione del lavoro non regolare e di contrasto agli appalti illeciti;
  • per iniziative per l’inserimento o il reinserimento nel mercato del lavoro di lavoratori svantaggiati anche in regi, e di accreditamento con le regioni;
  • per iniziative di promozione di percorsi di qualificazione e riqualificazione professionale per i lavoratori assunti con contratto a tempo indeterminato;
  • per lo svolgimento delle attività assegnate al Fondo da contratti e accordi collettivi, utilizzando risorse disponibili diverse da quelle derivanti dal contributo di cui all’art. 12, comma 2, del D.Lgs. 276/03.

In particolare le modalità degli interventi formativi sono strutturate secondo i seguenti modelli:

  • formazione di base
  • formazione on the job
  • formazione professionale
  • formazione continua (voucher individuale).

Misure a sostegno del reddito

Ai lavoratori in somministrazione a tempo determinato che siano disoccupati da almeno 45 giorni e che abbiamo lavorato almeno 5 mesi (110 giorni) nell’arco degli ultimi 12, viene riconosciuto un contributo una-tantum a titolo di sostegno al reddito e integrativo dell’eventuale indennità di disoccupazione (NASpI).

La domanda deve essere effettuata tra il 46esimo e il 113esimo giorno di disoccupazione a partire dalla fine dell’ultima missione. Il contributo riconosciuto è pari a 750 euro (al lordo della ritenuta IRPEF).

Ebitemp

Che cos’è
Oltre al fondo sulla formazione le parti sociali hanno costituito l’Ente bilaterale nazionale per il lavoro temporaneo.

Ebitemp, come stabilito nel contratto nazionale per i lavoratori in somministrazione, fornisce importanti prestazioni a favore dei lavoratori. In particolare rientrano tra le prestazioni di Ebitemp:

  • stesura e divulgazione gratuita del Ccnl per ogni lavoratore;
  • misure a sostegno della maternità;
  • corresponsione di una indennità integrativa in caso di infortunio;
  • tutela sanitaria;
  • accesso al credito dei lavoratori in somministrazione attraverso uno specifico Fondo di garanzia;
  • gestione della mutualizzazione dei permessi dei dirigenti sindacali e dei delegati dei lavoratori in somministrazione;
  • interventi aggiuntivi sulla previdenza integrativa;
  • misure a sostegno della mobilità territoriale;
  • sostegno alla non autosufficienza;
  • buono libri e materiale didattico studenti lavoratori;
  • contributo trasporto extra-urbano;
  • contributo adozione o affidamento;
  • contributo asilo nido lavoratori padri
  • buono didattico figli dei lavoratori;
  • integrazione contributo INPS maternità obbligatoria;
  • contributo retta universitaria.

Form&GO – Formazione gratuita per lavoratori somministrati e disoccupati

Form&Go è il nuovo catalogo online dove gli enti di formazione presentano i corsi destinati ai lavoratori assunti dalle agenzie di somministrazione ed ai disoccupati che negli ultimi 12 abbiano avuto almeno 30 giorni di lavoro in somministrazione.

Form&Go - Info e dettagli

Clicca QUI per accedere al CATALOGO

Chi può accedere a Form&Go?

a

Attivi – congedo retribuito

Lavoratori in missione a tempo determinato o indeterminato in somministrazione, che abbiano maturato almeno 2 mesi di lavoro negli ultimi 12.

Tali lavoratori hanno diritto a chiedere un periodo di congedo retribuito per partecipare al corso formativo. Nel periodo di congedo al lavoratore è garantita la retribuzione e la contribuzione previdenziale a carico della bilateralità.

Documenti da fornire

  • Documento d’identità, in corso di validità, copia fronte-retro leggibile
  • Codice Fiscale, copia fronte-retro leggibile
  • Contratto di missione in somministrazione a tempo determinato indeterminato in corso, copia datata e firmata dalle parti, leggibile
  • Buste paga riferite a contratti in somministrazione a tempo determinato o indeterminato attestanti 44 giorni lavorati nei 12 mesi antecedenti l’inoltro della richiesta di voucher, leggibili

b.

ATTIVI – FUORI ORARIO DI LAVORO

Lavoratori in missione a tempo determinato o indeterminato in somministrazione che vogliono partecipare ad un corso formativo al di fuori dell’orario di lavoro e nel limite dell’orario previsto dal CCNL per il settore delle Agenzie di Somministrazione di lavoro.

Documenti da fornire

  • Documento d’identità, in corso di validità, copia fronte-retro leggibile
  • Codice Fiscale, copia fronte-retro leggibile
  • Contratto di missione in somministrazione a tempo determinato indeterminato in corso, copia datata e firmata dalle parti, leggibile

c.

Disoccupati – 30/12/45

Lavoratori in attesa di missione, che abbiano avuto un contratto a tempo determinato o indeterminato in somministrazione di almeno 30 giorni negli ultimi 12 mesi e che siano disoccupati da almeno 45 giorni.

I destinatari del voucher appartenenti a tale categoria riceveranno da Forma.Temp un’indennità di frequenza pari a € 5,00 orari lordi per il numero di ore effettivamente frequentate.

Documenti da fornire

  • Documento d’identità, in corso di validità, copia fronte-retro leggibile
  • Codice Fiscale, copia fronte-retro leggibile
  • Documento d’identità, in corso di validità, copia fronte-retro leggibile
  • Buste paga riferite a contratti in somministrazione a tempo determinato o indeterminato attestanti 30 giorni lavorati nei 12 mesi antecedenti l’inoltro della richiesta di voucher, compresa l’ultima busta paga coincidente con la fine del contratto in somministrazione, leggibili
  • Estratto conto previdenziale emesso dall’INPS riferito ai 12 mesi antecedenti all’inoltro della richiesta di voucher, riportante la data utile a dimostrare lo stato di disoccupazione da almeno 45 giorni (stampato almeno 45 giorni dopo l’ultimo giorno di lavoro), leggibile

d.

Disoccupati – 110/45

Lavoratori in attesa di missione, che abbiano avuto un contratto a tempo determinato o indeterminato in somministrazione di almeno 5 mesi (110 giorni) e che siano disoccupati da almeno 45 giorni.

I destinatari del voucher appartenenti a tale categoria riceveranno da Forma.Temp un’indennità di frequenza pari a € 5,00 orari lordi per il numero di ore effettivamente frequentate.

Documenti da fornire

  • Documento d’identità, in corso di validità, copia fronte-retro leggibile
  • Codice Fiscale, copia fronte-retro leggibile
  • Buste paga riferite a contratti in somministrazione a tempo determinato o indeterminato attestanti 110 giorni lavorati nell’arco della vita lavorativa, compresa l’ultima busta paga coincidente con la fine del contratto in somministrazione, leggibili
  • Estratto conto previdenziale emesso dall’INPS riferito ai 12 mesi antecedenti all’inoltro della richiesta di voucher, riportante la data utile a dimostrare lo stato di disoccupazione da almeno 45 giorni (stampato almeno 45 giorni dopo l’ultimo giorno di lavoro), leggibile

e.

Disoccupati – post infortunio

Lavoratori in attesa di missione che, a seguito di infortunio occorso durante la missione a tempo determinato o indeterminato in somministrazione, presentino riduzioni di capacità lavorativa per le quali occorra una formazione riqualificante al fine di un reinserimento lavorativo.

I destinatari del voucher appartenenti a tale categoria riceveranno da Forma.Temp un’indennità di frequenza pari a € 5,00 orari lordi per il numero di ore effettivamente frequentate.

Documenti da fornire

  • Documento d’identità, in corso di validità, copia fronte-retro leggibile
  • Codice Fiscale, copia fronte-retro leggibile
  • Busta paga riferita a contratti in somministrazione a tempo determinato o indeterminato in essere al momento dell’infortunio, leggibile
  • Estratto conto previdenziale emesso dall’INPS riferito ai 12 mesi antecedenti all’inoltro della richiesta di voucher, riportante la data utile a dimostrare lo stato di disoccupazione al momento dell’inoltro della richiesta di voucher, leggibile
  • Certificato medico attestante l’infortunio e lo stato di salute, leggibile

f.

Disoccupate – mamme

Lavoratrici madri che alla conclusione del periodo di astensione obbligatoria o facoltativa non abbiano una missione attiva, a condizione che abbiano maturato almeno 30 giorni di lavoro a tempo determinato o indeterminato in somministrazione negli ultimi 12 mesi antecedenti al periodo di astensione. A tal fine non si tiene conto del periodo di gravidanza.

Le destinatarie del voucher appartenenti a tale categoria riceveranno da Forma.Temp un’indennità di frequenza pari a € 5,00 orari lordi per il numero di ore effettivamente frequentate.

Documenti da fornire

  • Documento d’identità, in corso di validità, copia fronte-retro leggibile
  • Codice Fiscale, copia fronte-retro leggibile
  • Buste paga riferite a contratti in somministrazione a tempo determinato o indeterminato attestanti 30 giorni lavorati nei 12 mesi antecedenti il periodo di astensione obbligatoria o facoltativa, compresa l’ultima busta paga coincidente con la fine del contratto in somministrazione, leggibili
  • Estratto conto previdenziale emesso dall’INPS riferito ai 12 mesi antecedenti all’inoltro della richiesta di voucher, riportante la data utile a dimostrare lo stato di disoccupazione al momento dell’inoltro della richiesta di voucher e comunque successiva all’astensione obbligatoria o facoltativa, leggibile
  • Stato di famiglia, aggiornato e leggibile, anche in autocertificazione