È la decisione emersa dall’assemblea sindacale di questa mattina con tutti i lavoratori che non percepiscono lo stipendio dal mese di settembre.

Dopo l’incontro sindacale con l’azienda Spar spa di venerdì scorso, si è svolta questa mattina dalle 10 alle 12 l’assemblea con tutti i dipendenti.

 Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil hanno riferito ai lavoratori quanto emerso dall’incontro con la proprietà.

La situazione di crisi aziendale, il mancato pagamento delle retribuzioni dal mese di settembre 2018 e l’incertezza sul futuro lavorativo, hanno fatto incrociare le braccia a tutti i dipendenti della ditta a partire dalgennaio scorso, giorno di rientro dalle ferie natalizie.

La proprietà, venerdì scorso, riferiscono i rappresentanti sindacali di categoria Fillea, Filca e Feneal, ha manifestato la volontà di cercare soluzioni rapide per continuare l’attività lavorativa e produttiva dell’importante di  stabilimento  di cucine e arredamento pesarese.

In particolare si è impegnata a pagare, entro questa settimana, due mensilità e a mantenere un tavolo sindacale aperto al confronto per l’aggiornamento della situazione e per definire strategie necessarie a superare questa grave crisi.

 I lavoratori consapevoli della difficile situazione e della richiesta di riprendere immediatamente il lavoro, hanno deciso all’unanimità, di sospendere lo sciopero non prima che le due mensilità promesse saranno pagate.

Si tratta di un gesto di responsabilità ma anche di fermezza perché alle parole devono sempre seguire i fatti.

Facebooktwittergoogle_plus