Protesta e corteo dei lavoratori di tre aziende metalmeccaniche

PESARO – La crisi dell’industria nel nostro territorio continua a mordere. Lo dimostrano tutte gli indicatori. Le cause sono molteplici ma nel caso della Tallarini, della Grossi Lamiere e della Cima (tutte aziende dell’alta Valle del Metauro che impiegano più di 200 dipendenti) il motivo si chiama liquidità bancaria negata.

(altro…)