Osservatorio bilanci di impresa

2017201620152014

Anche quest'anno, attraverso l'analisi dell'economia e dei bilanci di impresa, abbiamo voluto riproporre ai nostri interlocutori istituzionali, sociali e a tutti coloro che vorranno approfondire i mutamenti avvenuti nel nostro territorio in questi anni di crisi economica e importanti trasformazioni, un approccio, crediamo, innovativo e concentrato su un campione significativo di imprese manifatturiere.
L'obiettivo, come sempre, è duplice: comprendere il cambiamento e coglierne le opportunità attraverso la contrattazione, integrativa e territoriale.

Osservatorio dei bilanci di impresa 2017 (consulta il documento)


Questa edizione della ricerca sulla congiuntura economica e sui bilanci delle imprese del nostro territorio provinciale è particolarmente significativa per due ordini di motivi.
Il primo perché si allarga il campione di imprese osservate che sale a 234 di cui ben 170 manifatturiere; il secondo perché, anche da un punto di vista metodologico, rende l'analisi ancora più chiara nella rappresentazione dei risultati per il campione analizzato.
Un Osservatorio, quindi, che si conferma essere uno strumento importante per il Sindacato, per le rappresentanze nei luoghi di lavoro e per tutti coloro che vorranno apprezzarne i contenuti, per contrattare la produttività, per comprendere le dinamiche settoriali, per partecipare consapevolmente al processo produttivo, da protagonisti. Per comprendere meglio ciò che sta accadendo al lavoro nel nostro territorio.

Osservatorio dei Bilanci di impresa 2016 (scarica)

Presentazione - Dinamiche congiunturali, produttività e lavoro (scarica)

Il 2014 si è dimostrato ancora un anno difficile sia a livello nazionale, con il Pil in calo del -0,4%, sia per il contesto locale apparso in ulteriore ritardo. In base alle più recenti stime disponibili, il valore aggiunto di Pesaro Urbino è diminuito, nel 2014, del -1,1%, mentre nelle Marche la flessione si è arrestata al -0,3%. In termini pro capite, dal 2011 al 2014, nella nostra provincia si è registrata una contrazione del -5,6%, che ha portato la ricchezza disponibile ai livelli di inizio anni ‘2000.

Tutte le principali statistiche declinate a livello provinciale indicano il permanere di un quadro recessivo che ha colpito tutte le articolazioni settoriali dell’economia e ampie fasce della popolazione e del mercato del lavoro locale.