Le parole del Segretario generale Roberto Rossini e il cordoglio della Cgil Pesaro Urbino

Pesaro. 3 giugno 2021 – Dino Ruggeri appartiene a quella generazione che ha costruito l’Italia dopo le macerie lasciate da vent’anni di dittatura fascista e dalla guerra. Quella generazione che dagli anni 50 del novecento ha letteralmente trasformato un territorio dal punto di vita sociale, economico, produttivo e culturale. Anni spesi nell’impegno politico, nell’amministrazione pubblica nel lavoro e nella sua comunità. Ho conosciuto Dino personalmente, ne ho apprezzato la mitezza, la sua capacità di ascoltare e di confrontarsi con le nuove generazioni. Ne ho apprezzato inoltre la caparbietà e l’intransigenza nel portare avanti idee che riteneva importanti e utili per la collettività. Dino ha rappresentato per noi più giovani, quel modo di vivere l’impegno pubblico al servizio della propria comunità, con disinteresse personale e passione, che per quella generazione rappresentava il senso stesso dell’”agire politico”. Con Dino perdiamo tutti un altro importante tassello di quel mondo e di quella generazione di donne e di uomini che hanno reso possibile il nostro benessere e il nostro presente. Nello stringerci attorno alla sua famiglia, rivolgo a loro a nome dell’intera CGIL di Pesaro e Urbino il nostro cordoglio e le nostre condoglianze.

Roberto Rossini (Segretario Generale CGIL di Pesaro e Urbino)  

Facebooktwitter