Presidio di protesta sabato mattina in via Branca e richiesta di incontro col Prefetto.

PESARO – La cosiddetta “manovra del Popolo” mette le mani nelle tasche dei pensionati. Non di quelli ricchi, ma dei meno abbienti e questo per i sindacati è intollerabile.

Quindi, sabato prossimo 29 dicembre,  i pensionati di Cgil Cisl e Uil organizzano un presidio in via Branca di fronte a Portale San Domenico dalle 10.00 alle 12.00.

 I sindacati dei pensionati hanno deciso di scendere in piazza contro “l’ennesima vessazione, inflitta dalla manovra di Bilancio decisa dal Governo per il 2019 – scrivono -, che interviene nuovamente in maniera negativa sul meccanismo di adeguamento delle pensioni all’inflazione, colpendo ancora una volta le pensioni medio-basse, anziché percorrere strade alternative come il contrasto all’evasione fiscale”.

“Con le misure previste dal Governo, infatti, si compie un nuovo passo indietro sul sistema di indicizzazione delle pensioni, dal 1 gennaio 2019 NON verrà applicata (o applicata in modo parziale) la prevista rivalutazione delle pensioni in grado di tutelare il potere d’acquisto dei pensionati italiani”.

 “Le misure previste sono profondamente ingiuste, sostengono Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil pensionati- perché colpiscono una categoria particolarmente debole della società, già penalizzata dall’inadeguatezza dei servizi ai reali bisogni e la manovra, piuttosto che difendere le fasce deboli e intervenire sulla creazione di lavoro per stimolare la crescita e lo sviluppo, produce una riduzione del reddito disponibile, redistribuendo povertà.

Inoltre il Governo non ha tenuto conto delle proposte avanzate da CGIL-CISL-UIL, che tra l’altro prevedono l’introduzione di una pensione dignitosa per i giovani (pensione contributiva di garanzia), così come previsto dal documento unitario, presentato al Governo.

 I sindacati pensionati faranno da apripista in vista della prossima manifestazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil che si svolgerà a gennaio, per sostenere la piattaforma unitaria e le proposte in essa contenute.

.A Pesaro, sabato, i segretari Catia Rossetti dello Spi Cgil, Vittorio Calisini di Fnp Cisl e Paolo Sacchi per la  Uil hanno richiesto un incontro ufficiale con il Prefetto di Pesaro e Urbino.

Pesaro, 27 dicembre 2018



Facebooktwittergoogle_plus