Chi siamo e cosa facciamo

E’ un servizio della CGIL dedicato alle diverse necessità dei cittadini migranti, rappresenta la porta di ingresso del sindacato per i/le lavoratori/ici di altri paesi che si trovano in Italia;  accompagna i cittadini stranieri alla fruizione dei diversi servizi che la CGIL offre a tutte le persone, italiane e straniere.

Nel dettaglio, diamo assistenza nella compilazione delle domande di:

  • rilascio, rinnovo, aggiornamento e duplicato dei permessi di soggiorno
  • richiesta di nulla osta al ricongiungimento familiare
  • richiesta e prenotazione del test di lingua italiana
  • decreto flussi e regolarizzazioni
  • rapporti con Questura e Prefettura su pratiche complesse
  • richiesta visti turismo

Inoltre offriamo il servizio di controllo e verifica dei documenti per la domanda di cittadinanza.

Si riceve su appuntamento, da richiedere telefonicamente chiamando la sede di interesse.

Contatti e recapiti
Teresa Ballerini

e-mail: t.ballerini@inca.it

riceve nelle seguenti sedi:

Fano
Via Roma, 93/A
Tel. 0721 830388
Mercoledì
9:00 – 13:00 / 14:00 – 17:00


Montecchio
Via Fermi, 4
Tel. 0721 490536
Lunedì
14:00 – 18:00

Pesaro
Via Gagarin, 179
Tel. 0721 4201
Giovedì
9:00 – 13:00 / 14:00 – 17:00

Loretta Benedetti

e-mail: l.benedetti@marche.cgil.it

riceve nelle seguenti sedi:

Urbino
Via Battista Sforza, 249
Tel. 0722 350565
Mercoledì
15:00 – 18:30

Documentazione
Cittadinanza per matrimonio (modello A)
  • Certificazione estera di NASCITA con tutte le generalità, rilasciata in qualsiasi data, in originale o copia conforme, tradotta in tutte le sue parti e legalizzata o apostillata.
    Avvertenze: La certificazione di nascita non deve essere prodotta se la nascita è avvenuta ed è stata registrata in Italia. Per le donne che hanno acquisito il cognome del coniuge, occorre inoltre (a meno che nella certificazione di cui al punto 1 non sia indicato anche il cognome di nascita) il certificato estero di matrimonio, rilasciato in qualsiasi data, in originale o copia conforme.
  • Certificazione PENALE del Paese di origine e degli eventuali Paesi terzi di residenza, relativi ai precedenti penali (di data non anteriore a sei mesi, in originale o copia conforme, tradotta, legalizzata o apostillata.
  • SPID (IDENTITÀ DIGITALE), rilasciato da Poste Italiane. Una volta fatto, scaricare ed attivare l’App Poste ID sul telefono, occorrerà impostare una password di 6 cifre DA RICORDARE.
  • ATTO DI MATRIMONIO avvenuto almeno 2 anni prima della presentazione della domanda o 1 anno in presenza di figli in comune.
  • DATA DI ACQUISIZIONE CITTADINANZA DEL CONIUGE (GIURAMENTO).
  • Carta d’identità del coniuge.
  • Permesso di soggiorno o attestazione di soggiorno permanente per i cittadini dell’Unione europea.
  • Carta d’identità italiana.
  • Passaporto in corso di validità (limitatamente alla/e pagina/e con numero del Passaporto, foto, dati anagrafici e ultima data di scadenza) o, in mancanza (solo per i cittadini dell’Unione europea), di un documento d’identità in corso di validità, rilasciato dallo Stato di cui si è cittadino/a.
  • STORICO DI RESIDENZA (da richiedere ai comuni dove si è abitato) NON OCCORRE CERTIFICATO CON MARCA DA BOLLO.
  • MARCA DA BOLLO DA 16 EURO.
  • STATO DI FAMIGLIA IN AUTOCERTIFICAZIONE (NO MARCA DA BOLLO).
  • Attestazione di versamento del contributo previsto di € 250, eseguito sul conto corrente postale n. 809020, intestato a MINISTERO INTERNO – D.L.C.I. – CITTADINANZA, con la causale “CITTADINANZA – CONTRIBUTO DI CUI ALL’ARTICOLO 1, COMMA 12, LEGGE 15 LUGLIO 2009, N. 94” DA PAGARE SOLO QUANDO SI HANNO TUTTI I DOCUMENTI VERIFICATI DALL’UFFICIO IMMIGRAZIONE CGIL.
  • TEST DI LINGUA ITALIANA LIVELLO B1 (Requisito dal 05/12/2018).
    Non dovranno dimostrare il requisito della lingua italiana chi e’ in possesso di permesso UE per soggiornanti di lungo periodo, chi ha sottoscritto l’accordo di integrazione a partire dal mese di marzo 2012 oppure chi è in possesso di un diploma di scuola media, superiore o laurea rilasciati da una scuola o università italiane.
    Devono dimostrare la conoscenza del livello B1 DI ITALIANO I COMUNITARI, I FAMILIARI DEI COMUNITARI TITOLARI DI CARTA DI SOGGIORNO DI FAMILIARE UE E DI CARTA PERMANENTE QUALORA NON ABBIANO SOTTOSCRITTO L’ACCORDO DI INTEGRAZIONE.
    I TITOLARI DI ASILO POLITICO E PROTEZIONE SUSSIDIARIA QUALORA NON ABBIANO SOTTOSCRITTO L’ACCORDO DI INTEGRAZIONE.
    TUTTI I TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO NON SOTTOSCRITTORI DELL’ACCORDO DI INTEGRAZIONE.
Cittadinanza per residenza (modello B)
  1. CERTIFICAZIONE ESTERA DI NASCITA con tutte le generalità, rilasciata in qualsiasi data, in originale o copia conforme, tradotta, legalizzata o apostillata;
  2. CERTIFICAZIONE PENALE DEL PAESE D’ORIGINE e degli eventuali Paesi terzi di residenza, relativi ai precedenti penali, di data non anteriore a sei mesi, in originale o copia conforme, tradotta, legalizzata o apostillata;
  3. CERTIFICATO DI MATRIMONIO Avvertenze: Per le donne che hanno acquisito ilcognome del coniuge, occorre inoltre (a meno che nella certificazione di cui al punto 1 nonsia indicato anche il cognome di nascita) il certificato estero di matrimonio, rilasciato inqualsiasi data, in originale o copia conforme.
  4. SPID (IDENTITÀ DIGITALE), rilasciato da Poste Italiane. Una volta fatto scaricare ed attivare l’App Poste ID sul telefono, occorrerà impostare una password di 6 cifre DA RICORDARE.
  5. 1 bollo da 16 euro
  6. I redditi (730 o CUD) percepiti certificati degli ultimi anni 2019, 2020, 2021
    I REDDITI IDONEI PER LA PRESENTAZIONE DELLA CITTADINANZA SONO 8.263,31 PER IL SINGOLO, 11.362,05 PER DUE PERSONE E 516,46 PER OGNI ALTRA PERSONA FACENTE PARTE DEL NUCLEO FAMILIARE.
  7. Permesso di soggiorno, Carta di soggiorno o Attestazione di soggiorno permanente per i cittadini dell’Unione europea;
  8. Carta d’identità italiana;
  9. Passaporto in corso di validità o, in mancanza (solo per i cittadini dell’Unione europea),documento d’identità in corso di validità, rilasciato dallo Stato di cui si è cittadino/a;
  10. Attestazione di versamento del contributo previsto di € 250, eseguito sul conto corrente postale n. 809020, intestato a MINISTERO INTERNO – D.L.C.I. – CITTADINANZA, con la causale “CITTADINANZA – CONTRIBUTO DI CUI ALL’ARTICOLO 1, COMMA 12,LEGGE 15 LUGLIO 2009, N. 94” DA PAGARE ALLA POSTA SOLO QUANDO SI HANNO TUTTI I DOCUMENTI VERIFICATI DALL’UFFICIO IMMIGRAZIONE CGIL
  11. STATO DI FAMIGLIA IN AUTOCERTIFICAZIONE (NO MARCA DA BOLLO)
  12. STORICO DI RESIDENZA da richiedere ai comuni dove si è abitato negli ultimi 10anni. NON OCCORRE MARCA DA BOLLO.
  13. Questionario;
  14. TEST DI LINGUA ITALIANA LIVELLO B1 (Requisito dal 05/12/2018).
  • Non devono dimostrare il requisito della lingua italiana chi e’ in possesso di permesso UE persoggiornanti di lungo periodo, chi ha sottoscritto l’accordo di integrazione a partire dal mese di marzo2012 oppure chi è in possesso di un diploma di scuola media, superiore o laurea rilasciati da una scuolao università italiane.
  • Devono dimostrare la conoscenza del livello B1 DI ITALIANO I COMUNITARI, I FAMILIARI DEICOMUNITARI TITOLARI DI CARTA DI SOGGIORNO DI FAMILIARE UE E DI CARTAPERMANENTE QUALORA NON ABBIANO SOTTOSCRITTO L’ACCORDO DI INTEGRAZIONE.
  • I TITOLARI DI ASILO POLITICO E PROTEZIONE SUSSIDIARIA QUALORA NON ABBIANOSOTTOSCRITTO L’ACCORDO DI INTEGRAZIONE.
  • TUTTI I TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO NON SOTTOSCRITTORI DELL’ACCORDODI INTEGRAZIONE.
Cittadinanza per rifugiati e apolidi (5 anni di residenza)
  1. ATTO NOTORIO presso il Tribunale (Cancelleria) o in Comune (davanti al Sindaco) con cui si dichiarano le proprie generalità e l’assenza di condanne e procedimenti in corso nel proprio Paese d’origine.
  2. SPID (IDENTITÀ DIGITALE), rilasciato da Poste Italiane. Una volta fatto scaricare ed attivare l’App Poste ID sul telefono, occorrerà impostare una password di 6 cifre DA RICORDARE.
  3. 1 bollo da 16 euro
  4. I redditi (730 o CUD) percepiti certificati degli ultimi anni 2019, 2020, 2021
    I REDDITI IDONEI PER LA PRESENTAZIONE DELLA CITTADINANZA SONO 8.263,31 PER IL SINGOLO, 11.362,05 PER DUE PERSONE E 516,46 PER OGNI ALTRA PERSONA FACENTE PARTE DEL NUCLEO FAMILIARE.
  5. Permesso di soggiorno
  6. Carta d’identità italiana
  7. Titolo di viaggio
  8. Attestazione di versamento del contributo previsto di € 250, eseguito sul conto corrente postale n. 809020, intestato a MINISTERO INTERNO – D.L.C.I. – CITTADINANZA, con la causale “CITTADINANZA – CONTRIBUTO DI CUI ALL’ARTICOLO 1, COMMA 12, LEGGE 15 LUGLIO 2009, N. 94” DA PAGARE ALLA POSTA SOLO QUANDO SI HANNO TUTTI I DOCUMENTI VERIFICATI DALL’UFFICIO IMMIGRAZIONE CGIL
  9. STATO DI FAMIGLIA IN AUTOCERTIFICAZIONE (NO MARCA DA BOLLO)
  10. STORICO DI RESIDENZA da richiedere ai comuni dove si è abitato negli ultimi 10 anni. NON OCCORRE MARCA DA BOLLO.
  11. TEST DI LINGUA ITALIANA LIVELLO B1 (Requisito dal 05/12/2018).
  • Non devono dimostrare il requisito della lingua italiana chi e’ in possesso di permesso UE per soggiornanti di lungo periodo, chi ha sottoscritto l’accordo di integrazione a partire dal mese di marzo 2012 oppure chi è in possesso di un diploma di scuola media, superiore o laurea rilasciati da una scuola o università italiane.
  • Devono dimostrare la conoscenza del livello B1 DI ITALIANO I COMUNITARI, I FAMILIARI DEI COMUNITARI TITOLARI DI CARTA DI SOGGIORNO PER FAMILIARE DI CITTADINO UE E DI CARTA PERMANENTE QUALORA NON ABBIANO SOTTOSCRITTO L’ACCORDO DI INTEGRAZIONE.
  • I TITOLARI DI ASILO POLITICO E PROTEZIONE SUSSIDIARIA QUALORA NON ABBIANO SOTTOSCRITTO L’ACCORDO DI INTEGRAZIONE.
  • TUTTI I TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO NON SOTTOSCRITTORI DELL’ACCORDO DI INTEGRAZIONE.
Permesso di soggiorno - UE per soggiornati di lungo periodo
  1. PASSAPORTO
  2. PERMESSO DI SOGGIORNO
  3. UN BOLLO DA € 16,00
  4. CASELLARIO GIUDIZIALE* E CARICHI PENDENTI* ( presso il tribunale)
  5. ATTESTATO TEST LINGUA ITALIANA A2 O UN DIPLOMA DI SCUOLA ITALIANA (3° MEDIA, SUPERIORI o UNIVERSITÀ)
  6. STATO DI FAMIGLIA E RESIDENZA /(autocertificazione)
  7. DICHIARAZIONE DEI REDDITI (MODELLO 730 O UNICO o CUD dell’anno precedente) che deve essere pari a:
    Per 1 persona: € 6.079,45
    per 2 persone: € 9.199,17
    per 3 persone: € 12.158,89
    per 4 persone: € 15.198,61
    per 5 persone: € 18.238,33
    per 6 persone: € 21.278,05
    per 7 persone: € 24.317,77
  8. CONTRATTO DI LAVORO O UNILAV
  9. Ultima busta paga
  10. CONTRATTO DI AFFITTO REGISTRATO O ATTO DI PROPRIETÀ DELLA CASA
  11. IDONEITÀ ABITATIVA* DA RICHIEDERE PRESSO IL COMUNE DI RESIDENZA O ALLA ASL CHE DEVE RISPETTARE I SEGUENTI PARAMETRI:
    30 MQ PER 1 PERSONA
    45 MQ PER 2 PERSONE
    54 MQ PER 3 PERSONE
    63 MQ PER 4 PERSONE
    80 MQ PER 5 PERSONE
    90 MQ PER 6 PERSONE

N.B. Tutti i documenti contrassegnati con * hanno una validità di 6 mesi dalla data di rilascio.

DOCUMENTI PER AGGIORNARE LA CARTA DI SOGGIORNO:
PASSAPORTO, CARTA , BOLLO DA 16 EURO, STATO DI FAMIGLIA E RESIDENZA, REDDITI DELL’ANNO PRECEDENTE (CUD o 730 o UNICO), ULTIMA BUSTA PAGA

PER ISCRIVERSI AL TEST PORTARE: PERMESSO DI SOGGIORNO E PASSAPORTO

SI PREGA DI PORTARE TUTTI I DOCUMENTI IN ORIGINALE

Permesso di soggiorno - Rinnovo

PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO

  1. 1 BOLLO € 16,00
  2. PASSAPORTO
  3. PERMESSO DI SOGGIORNO STATO DI FAMIGLIA E RESIDENZA (AUTOCERTIFICAZIONE)
  4. CONTRATTO DI LAVORO O UNILAV (SI CHIEDE AL DATORE DI LAVORO)
  5. ULTIMA BUSTA PAGA
  6. MODELLO 730 OPPURE MODELLO CUD o BUSTA PAGA DI DICEMBRE se non ancora in possesso di nuovo CUD

PERMESSO DI SOGGIORNO PER MOTIVI DI FAMIGLIA

  1. 1 BOLLO € 16,00
  2. PASSAPORTO
  3. PERMESSO DI SOGGIORNO
  4. STATO DI FAMIGLIA E RESIDENZA (AUTOCERTIFICAZIONE)
  5. CUD O DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEL CONIUGE o BUSTA PAGA DI DICEMBRE se non ancora in possesso di nuovo CUD

PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO AUTONOMO

  1. 1 BOLLO € 16,00
  2. PASSAPORTO
  3. PERMESSO DI SOGGIORNO
  4. STATO DI FAMIGLIA E RESIDENZA (AUTOCERTIFICAZIONE)
  5. PARTITA I.V.A.
  6. FOTOCOPIA DEL TITOLO ABILITATIVO RILASCIO DALLA CAMERA DI COMMERCIO
  7. DENUNCIA DEI REDDITI
  8. CONTRATTO DI AFFITTO REGISTRATO

PERMESSO DI SOGGIORNO PER RESIDENZA

  1. 1 BOLLO € 16,00
  2. PASSAPORTO
  3. PERMESSO DI SOGGIORNO
  4. STATO DI FAMIGLIA E RESIDENZA (AUTOCERTIFICAZIONE)
  5. COPERTURA SANITARIA
  6. COPIA DEL CONTRATTO DI AFFITTO REGISTRATO O ATTO DI ACQUISTO DELLA CASA
  7. DIMOSTRAZIONE DI SUFFICIENTI MEZZI FINANZIARI IN ITALIA O ALL’ESTERO

PERMESSO DI SOGGIORNO PER STUDIO

  1. 1 BOLLO DA € 16,00
  2. PASSAPORTO
  3. ISCRIZIONE ALL’UNIVERSITÀ O ALLA SCUOLA SUPERIORE (AUTOCERTIFICAZIONE)
  4. ASSICURAZIONE SANITARIA
  5. CAPACITÀ REDDITUALE

PORTARE DOCUMENTAZIONE IN ORIGINALE

Ricongiungimento familiare

La documentazione da produrre è la seguente:

  1. MARCA DA BOLLO DA € 16,00
  2. Passaporto
  3. Permesso di soggiorno
  4. Contratto di locazione registrato o atto di proprietà dell’alloggio
  5. IDONEITA’ ABITATIVA: Certificazione dell’Ufficio Tecnico del Comune
    PER 2 PERSONE 28 MQ; PER 3 PERSONE 42 MQ; PER 4 PERSONE 56 MQ; PER OGNI ALTRA PERSONA 10 MQ A TESTA
  6. Certificato di residenza e stato di famiglia (autocertificazione)
  7. CONTRATTO DI SOGGIORNO O UNILAV O CONTRATTO DI LAVORO
  8. DICHIARAZIONE DEI REDDITI (Mod. CUD o Modello 730)
    (Per 1 persone: € 6.079,45) (2 € 9.199,17) (3 € 12.158,89) (4 € 1 5.198,61) (5 € 18.238,33) (6 € 21.278,05) (7 € 24.317,77)
  9. TESSERA SANITARIA
  10. S2 COMPILATO DAL PADRONE DI CASA + DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO
  11. S3 COMPILATO DAL DATORE DI LAVORO + DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO
  12. PASSAPORTO CON I DATI ANAGRAFICI DI CHI SI VUOLE RICONGIUNGERE
  13. Documentazione integrativa relativa ai redditi prodotti da familiare convivente o proveniente da altre fonti (se necessario)
  14. ULTIME 3 BUSTE PAGA

N.B: Per i titolari di protezione internazionale (diritto d’asilo e sussidiaria) non sono necessari i requisiti relativi all’alloggio e al reddito.

SI PREGA DI PORTARE TUTTI I DOCUMENTI IN ORIGINALE

Se il richiedente svolge lavoro autonomo la documentazione da produrre è la seguente:

  • PARTITA IVA
  • CAMERA DI COMMERCIO
  • BILANCINO ANNO CORRENTE
  • TESSERINO DEL COMMERCIALISTA