Giornata della Memoria: coltivare il ricordo per cambiare il presente

PESARO, 25 gennaio 2021 – Lo Spi Cgil provinciale celebra la Giornata della Memoria, il 27 gennaio alle ore 15:00, con una videoconferenza trasmessa in diretta sulla pagina Facebook della Cgil Pesaro Urbino; un incontro dedicato al passato ma anche al presente, alla necessità di comprendere l’Olocausto, continuando a coltivarne la memoria, ma con gli occhi aperti sul presente.

Alla videoconferenza interviene Rossana Canestrari – Consigliera della Comunità Ebraica di Ancona e testimone della ferocia nazista che ha ucciso parte della sua famiglia nei campi di sterminio.
Introduce Loredana Longhin – Segretaria generale Spi Cgil Pesaro Urbino e interviene Massimo Girolami – Segretario regionale dello Spi Cgil.

Durante la videoconferenza ci sarà una performance con musica e canti della Shoah a cura di Tiziana Gasparini.

“Per noi è importante ricordare, la storia non va dimenticata, la storia ci insegue e ci pone delle domande sempre attuali – spiega Lordana Longhin -. In Italia stiamo assistendo a una recrudescenza di razzismi, nazionalismi e sovranismi, che attraverso il ripudio della memoria e lo stravolgimento della storia, provano a minare la base della nostra democrazia contenuta nella Costituzione.

Il sindacato è sempre stato in prima linea nelle battaglie di civiltà e contro ogni discriminazione. Con questa iniziativa vogliamo approfondire cosa è stata la Shoah e quale lezione abbiamo appreso. ‘Mai più dovrà accadere’ è il senso della Giornata della Memoria e per questo non possiamo essere indifferenti ai lager che ancora esistono nei centri di detenzione libici e a quanto sta succedendo alle migliaia di profughi sulla rotta dei Balcani, che chiedono rifugio, ammassati alle frontiere, sotto gli occhi indifferenti dell’Europa e del Mondo”.